google analytics

Guide passo passo pratiche, semplici per GNU/Linux Ubuntu. Consigli su programmi da installare e impostazioni.

giovedì 8 dicembre 2011

IL MIO NUOVO SITO PER UBUNTU!

È nato da qualche mese www.ubuntusemplice.com, un sito realizzato da me che sostituirà questo blog.

Da qualche mese non sto più scrivendo su questo blog, ma su ubuntusemplice.com.
Alle persone iscritte al mio feed, suggerisco di iscriversi al nuovo sito (ho fatto un'icona a caratteri cubitali), dato che è lì che pubblico nuovo materiale.

Inoltre sto cogliendo l'occasione per riscrivere gli articoli più letti aggiornandoli alla nuova versione di Ubuntu.

Il nuovo sito www.ubuntusemplice.com cercherà di essere più ampio in tematiche e contenuti (comunque sono solo a scrivere...), sperando così di dare un discreto contributo al mondo dell'Opensource.

Colgo l'occasione per ringraziarvi della fiducia, e del fatto che usate le mie guide per ampliare i vostri orizzonti nel mondo Linux.

Spero che il nuovo sito possa essere di vostro gradimento e... seguitemi!!! :-D




giovedì 7 luglio 2011

CONTROLLO ORTOGRAFICO CON OPERA BROWSER


Abilitare il controllo ortografico in Opera Browser è semplicissimo. Quando installiamo Opera rimane impostato l'inglese come predefinito, quindi non dobbiamo fare altro che:
1 scaricare dizionario italiano per Opera
2 scegliere l'italiano come lingua predefinita.

PROCEDIAMO:
Usate Opera e andate in un campo di testo dove potete scrivere (potete anche usare il campo di testo qua in fondo per scrivermi un commento!)

Cliccate col tasto destro, nel menù che compare selezionate la voce Dizionari, e in seguito Gestione dizionari...  come da immagine:
Ora Spuntate la lingua del vocabolario che avete intenzione di usare, dopodiché andate avanti. 

Attendere il Download del dizionario italiano di Opera.
Accettare licenza GPL.
Impostare dizionario italiano come predefinito.
 


mercoledì 6 luglio 2011

INSTALLARE OPERA BROWSER SU UBUNTU



Opera Browser offre una delle migliori esperienze per navigare su internet. Attraverso questo browser potremo anche gestire le nostre email e scaricare i nostri file .torrent . Ho aspettato di essere "leggermente" conosciuto sul web per scrivere questo articolo, perché è uno dei Software che ho più a cuore, e spero che molti possano leggere i miei post ed essere incuriositi. Io è più di un anno che sono Utente di Opera, e sono contentissimo della mia scelta.

INSTALLARE OPERA BROWSER SU UBUNTU
Questa guida contiene tutte le informazioni per installare Opera

CARATTERISTICHE PRINCIPALI DI OPERA
Speed Dial: scopiazzatissimo per la sua utilità, con questo strumento imposteremo le nostre pagine preferite, consentendo un accesso rapido.

Client Email: ebbene si, con opera potremo gestire le nostre e mail come facciamo con altri client, come outlook e thunderbird

Client BitTorrent: potremo scaricare tutti i torrent che vogliamo.

Opera Turbo: Se abbiamo delle connessioni lente abbiamo la possibilità di navigare velocemente risparmiando sulla qualità delle immagini.

Riconoscimento vocale: Possiamo dare comandi vocali a Opera.

Comandi extra per il Mouse: Possiamo navigare e aprire schede con comandi veloci dal mouse

Modificare aspetto: Possiamo dare a Opera l'aspetto che vogliamo, attraverso le Skin più famose e personalizzando le nostre barre (triste a dirlo le migliori sono per Windows, le Skin trasparenti sono qualcosa di indescrivibile...)

Controllo Ortografico: Permette di scrivere un testo controllando gli errori che facciamo. (come fare?)

Installare estensioni: Come tutti i grandi Browser che si rispettino anche Opera ha delle estensioni che lo rendono ancora meglio di come è.

giovedì 30 giugno 2011

PERSONALIZZARE IL CUBO CON EFFETTI COMPIZ EXTRA UBUNTU


Per gli amanti del cubo altre informazioni. Questa è una guida per personalizzare il cubo di desktop su Ubuntu con effetti Compiz.

REQUISITI:
Installare CompizConfig.
Avere Cubo Compiz su Ubuntu Con Unity.
Installare Compiz Extra Plugins (a metà guida)

CARATTERISTICHE CUBO CHE POSSIAMO PERSONALIZZARE:
Selezioniamo il programma CompizConfig (casella ricerca e scriviamo CCSM), li troveremo tutto quello che possiamo modificare del nostro cubo. Semplicemente fate le prove per vedere cosa vi interessa di più.

VELOCITÀ DI ROTAZIONE CUBO
Portiamoci sull'icona Desktop Cubico, alla scheda Comportamento c'è tutto riguardo alla velocità, accelerazione...

MODIFICA FACCIATA SUPERIORE E INFERIORE DEL CUBO
Sempre icona Desktop Cubico, scheda Aspetto.
Con Cube Cap Colors possiamo attribuire un colore alla facciata superiore e inferiore del cubo (effettivamente il colore Cacchetta/Senape non è un granché... io vorrei proprio vedere la faccia di chi sceglie sti colori)


MODIFICARE SFONDO SU CUI GIRA IL CUBO
Icona Desktop Cubico, scheda Aspetto
Selezionare Volta del Cielo e mettere la spunta su Volta del Cielo.
Ora possiamo decidere se mettere 2 colori (gradiente) come sfondo, oppure un'immagine che decidiamo noi .

CUBO TRASPARENTE
Icona Dektop Cubico, scheda Cubo Trasparente.
Nella prima voce potete decidere se renderlo trasparente solo quando ruota.
Nella seconda voce potete decidere se renderlo trasparente anche quando è fermo.
Terza voce renderà trasparente solo alla rotazione col mouse.


FINESTRE IN 3D CHE SPORGONO DAL CUBO
Portatevi sull'icona 3D windows
Qui potrete decidere anche di quanto farle sporgere e alcuni altri dettagli.

Questo è tutto per la personalizzazione, dovete fare tante prove per vedere cosa piace più a voi! A breve vedremo anche quali sono i tasti scorciatoia che possiamo usare per velocizzare le nostre attività lavorative con il Cubo.






martedì 28 giugno 2011

CUBO CON UBUNTU 11.04 NATTY NARWAL, UNITY E COMPIZ


Per una versione aggiornata per Ubuntu 11.10 consulta il mio nuovo articolo (nuovo sito!)
Avere il desktop cubico in Ubuntu è una delle peculiarità grafiche migliori che Linux possa avere. Con Ubuntu 11.04 Natty Narwal (e l'arrivo di Compiz e Unity), per il cubo le cose si sono complicate un po'. Ma questo non significa che non si possa avere il nostro cubo con Ubuntu. Basta qualche piccolo accorgimento, ma niente di complicato.

INSTALLARE GESTORE COMPIZCONFIG

Se volete istallarlo da terminale (lo consiglio) digitate:
sudo apt-get install compizconfig-settings-manager

Oppure installate CompizConfig con questa guida.

ESPORTARE FILE DI CONFIGURAZIONE DA MODIFICARE
Aprite il programma che avete installato (nella casella ricerca scrivete CCSM, e selezionatelo).
Selezionare PREFERENZE > (in basso nella colonna a sinistra).

Sotto la voce profilo selezionare Importa, decidere dove salvare il file (consiglio scrivania) e dategli il nome compiz_wall

Creare una copia del file che abbiamo esportato, ma con nome compiz_cube (consiglio di tenere le questi 2 file vicini, per non fare disordine)

MODIFICARE IL FILE DA IMPORTARE
Aprite con Gedit (blocco note) il file compiz_cube e modificate:

1)Alla voce (di solito è la prima ) s0_active_plugins = 
tra tutti i valori elencati troverete ;wall; che va cancellato e sostituito con ;cube;rotate; 


2)Alle voci
s0_hsize = 2
s0_vsize = 2
Cancellare e sostituire i numeri in

s0_hsize = 4
s0_vsize = 1
N.B. Se questa voce non è presente non è un problema,si possono modificare le dimensioni virtuali del desktop anche andando su CompizConfig alla voce Opzioni generali, spostarsi sull'ultima scheda Dimensione Desktop, orizzontali 4 e verticali 1 .
Salvare  e chiudere.

IMPORTARE IL FILE MODIFICATO
Ritornate al programma CompizConfig alla voce PREFERENZE > e selezionare la voce importa.
Raggiungere il file compiz_cube.profile da importare e applicare il tutto.

Se il computer impazzirà è tutto sotto controllo. Basterà riavviare il nostro Ubuntu.

COME TOGLIERE IL CUBO
Segui questa guida facendo il processo inverso...

Vi piace il cubo? Spero di si, io personalmente non vado matto, adoro la muraglia di desktop (lavoro più velocemente)! Ma il mondo è bello perché vario! Grazie ad Adriana per avermi suggerito di fare questa guida.

Ora date un'occhio alla prossima GUIDA SU COME PERSONALIZZARE IL CUBO DI COMPIZ SU UBUNTU.

lunedì 27 giugno 2011

INSTALLARE NAUTILUS ELEMENTARY IN UBUNTU


Nautilus Elementary è un miglioramento grafico di Nautilus, il gestore di file presente in Ubuntu appena installato.
QUALI SONO I VANTAGGI DI NAUTILUS ELEMENTARY
Meno ingombrante, grazie all'eliminazione di una barra superiore orizzontale completa (e solo questo basterebbe). 
Cambiare dimensione icone in maniera più rapida.
Eliminati alcuni bordi.

COME PROVARE NAUTILUS ELEMENTARY

Useremo il terminale digitando questi comandi:

sudo add-apt-repository ppa:am-monkeyd/nautilus-elementary-ppa
sudo apt-get update
sudo apt-get dist-upgrade

Così abbiamo:
Aggiunto i repository di Nautilus Elementary nel nostro Ubuntu
Aggiornato i pacchetti all'ultima versione.
Applicato gli aggiornamenti sul nostro PC.

Una volta terminato l'aggiornamento è necessario riavviare Nautilus con questo comando da terminale:
nautilus -q

DISINSTALLARE NAUTILUS ELEMENTARY
Se non siete contenti i Nautilus Elementary potete disinstallarlo velocemente con questi 3 comandi sempre da terminale:

sudo apt-get install ppa-purge
sudo ppa-purge ppa:am-monkeyd/nautilus-elementary-ppa
nautilus -q


Ed ecco un prima e dopo la "Cura dimagrante":
Niente male eh?!

DISABILITARE IPV6 IN UBUNTU PER VISUALIZZARE PAGINE INTERNET


Questa è una guida per migliorare la navigazione su internet con Ubuntu. Questa modifica andrà a influire su come Ubuntu legge le pagine internet. Vedremo come disabilitare IPv6.

PERCHÉ DISABILITARE IPV6 IN LINUX
Il motivo molto abbreviato è che per il momento il protocollo (nuovo) non è ancora così sviluppato da garantire una velocità superiore a quella del nostro IPv4. Quando Ubuntu deve scaricare una pagina da la priorità ad IPv6, quando terminano i tentativi con questo protocollo allora prova con IPv4. Capite che questa coda genera un rallentamento, ecco perché disattivare IPv6.

Io sto vivendo in Venezuela, e qua internet è veramente pessimo, se non fosse per questa modifica ci metterei il doppio per navigare!

Il metodo che descrivo è il meno invasivo, quindi se non notate miglioramenti (provatelo almeno per qualche giorno) potete tranquillamente tornare al vostro IPv6.

COME SAPERE SE IL NOSTRO IPv6 È ATTIVO IN UBUNTU
Se non avete mai fatto nessuna modifica, generalmente è attivo.
Aprite il terminale e digitate:

cat /proc/sys/net/ipv6/conf/all/disable_ipv6 e date invio.

Se il risultato è 0 significa che il vostro IPv6 è abilitato.
Se il risultato è 1 significa che il vostro IPv6 è disabilitato.


COME DISABILITARE IPv6 IN UBUNTU
Semplicemente apriremo e modificheremo il file necessario per disabilitare IPv6.

Aprite il terminale e digitate:
sudo gedit /etc/sysctl.conf
Ora vi comparirà un editor di testo con alcune informazioni.

Scorrete TUTTO il testo (senza modificare niente!) e aggiungete le seguenti 4 stringhe IN FONDO AL FILE:

#disable ipv6
net.ipv6.conf.all.disable_ipv6 = 1
net.ipv6.conf.default.disable_ipv6 = 1
net.ipv6.conf.lo.disable_ipv6 = 1

Proprio come potete vedere nell'immagine
Salvate il file e chiudete!

LE MODIFICHE NON SARANNO ATTIVE FINCHÉ NON RIAVVIERETE UBUNTU!!!

COME CAPIRE SE LE MODIFICHE SONO STATE APPLICATE
Dopo aver riavviato Ubuntu rilanciamo il comando da terminale:
cat /proc/sys/net/ipv6/conf/all/disable_ipv6 e date invio.
Se il risultato è 1 il vostro IPv6 su Ubuntu è stato disattivato!

COME RIABILITARE IPv6
Basta riaprire il file con il terminale:
sudo gedit /etc/sysctl.conf
E cancellare le 4 stringhe che avevamo inserito per disabilitarlo!

Consiglio di provare per qualche giorno le modifiche, per capire se effettivamente c'è stato un guadagno di velocità nell'apertura delle pagine, nel mio caso INDISCUTIBILMENTE SI!

mercoledì 22 giugno 2011

RICONOSCIMENTO CARATTERI DA IMMAGINE O PDF IN UBUNTU


Da PDF a testo, o da immagine a testo in Ubuntu è possibile grazie ad un programma per riconoscimento caratteri (OCR), il suo nome è Gimagereader. Grazie a questo programma saremo in grado di trasformare un immagine o un PDF in testo modificabile, con risultati ottimi.

INSTALLARE ULTIMA VERSIONE DI GIMAGEREADER:
Scaricare il pacchetto .deb da sourceforge (scegli sempre la ultima versione).
Installare il pacchetto .deb su Ubuntu.
Ora avete il programma che vi permette di lavorare, ma manca il suo cervello!
INSTALLARE TESSERACT OCR:

Aprire il Gestore Pacchetti.
Scrivere tesseract nella ricerca.
Selezionare tesseract-ocr-ita (verrà automaticamente selezionato anche tesseract-ocr).
Applicate le modifiche.


IMPOSTARE GIMAGEREADER
Il programma è molto semplice da usare, modifichiamo alcune impostazioni al primo avvio

Selezionare il programma dalla casella ricerca di Ubuntu.
Andiamo nel menu in alto alla voce file, e selezionate configurazione.
Alla voce lingua preferita mettete italiano.


USARE GMAGEREADER
Selezionare il programma.
Andare alla voce Aprire per selezionare il file che ci interessa.
Una volta caricato il file, se vi interessa tutto selezionate la voce in alto a destra Riconoscere tutto.
Se vi interessa solo una parte selezionate con il puntatore a croce il riquadro che vi interessa.

martedì 21 giugno 2011

CAMBIARE IL TEMA DEL PUNTATORE IN UBUNTU

Cambiare il tema del Puntatore su Ubuntu può non essere possibile in maniera grafica a causa di un Bug (problema). Questo non significa che non sia possibile scegliere un Mouse (o meglio puntatore) diverso.

Tempo fa quando ero agli inizi con Ubuntu 10.04 un caro compagno di forum mi suggerì come cambiare il tema del Cursore in questa discussione.

ESEMPIO PRATICO
gksudo gedit file:///etc/alternatives/x-cursor-theme

Inserite la vostra password

Vi comparirà una finestra con del testo (poca roba)
Cambiate il nome che segue dopo Inherits= Inserendo il nome del cursore che intendo usare.

COME TROVARE IL NOME DEL CURSORE
Cliccate nel simbolo di Ubuntu in alto a sinistra.
Digitate "aspetto" e scegliete la voce aspetto.
Andate nella voce in basso al centro destra (non è politica) alla voce "personalizza..."
Scegliete l'ultima scheda, intitolata Puntatore.
Ecco che compariranno tutti i nomi dei cursori che potete usare!

Se volete avere altri cursori non resta che fare un po' di ricerca su Google, ci sono temi anche carini, ma io consiglio quello nero, mi piace e fa contrasto con il bianco!


giovedì 9 giugno 2011

PRESENTATO IL KERNEL LINUX 3.0


Nuova era per il pinguino. È stato rilasciato il Kernel Linux 3.0 . Per i 20 del Sistema Operativo Open Source.

Linus Torvalds rilascia questo nuovo Kernel, promuovendo così Linux alla nuova release. Probabilmente neanche Torvalds si sarebbe aspettato un progresso così veloce, ma GNU/Linux comincia ad essere una realtà presente in sempre più Device, e per ragioni diverse.

 La versione 2 è stata sviluppata e ottimizzata per 15 anni. Quello che ha motivato il salto di release non è stato tanto un cambiamento sostanziale in questo sistema operativo, bensì la celebrazione di questi 20 anni di successo.

Questo non significa che il nuovo Kernel non abbia delle sorprese. Tra le novità di Linx 3.0 più curiose c'è il Driver che ci permetteranno di poter usare Microsoft Kinect, per non parlare dell'ottimizzazione che si è ottenuta su processori Intel e AMD. Molti sono stati i miglioramenti anche sotto i Driver Grafici.

Per il momento siamo alla versione RC, ma già potremo notare miglioramenti riguardo al file System EXT4 e BTRFS.

domenica 5 giugno 2011

INSTALLARE WINDOWS 7 VIRTUALE CON VMWARE



Windows 7 virtuale è una comodità, per il fatto che non rinunciamo a Windows e ai suoi utili programmi (office per esempio). Con questa guida vedremo come installare questo utilissimo programma che vi permette istallare qualsiasi sistema operativo in virtuale.

A differenza della precedente guida, con questo strumento avrete la possibilità di usare tutto (porte usb, stampante, cd) come se fosse un sistema vero e proprio... l'unica cosa che potrebbe non funzionare (dipende dal vostro PC) è la trasparenza delle finestre...

PROCEDIAMO
Scarichiamo il gratuito Vmware Player ( sito ufficiale trovatelo e scaricatelo, vi chiederà di registrarvi... FATELO, IL PROGRAMMA È ECCEZIONALE, NON FATEVELO SFUGGIRE!)

Una volta scaricato vi troverete un file .bundle

Spostare il file .bundle all'interno della cartella Home. (ci faciliterà l'installazione da terminale)

Aprire il terminale e digitare:

sudo sh nome_completo_programma_scaricato.bundle (e date invio)

Seguite la procedura d'installazione, la prima domanda che vi fa è se volete controllare che ci siano aggiornamenti, la seconda domanda vi chiede se volete collaborare con i vostri dati a migliorare il programma... decidete voi!

Dopo una breve installazione il programma è vostro!

DOVE TROVARE IL PROGRAMMA
Come al solito “spingere tasto windows” e scrivere “Vmware”...

IMPOSTARE WINDOWS 7 VIRTUALE
Dopo aver aperto il programma per la prima volta, e aver accettato la licenza, nella pagina di benvenuto selezionate “Create new virtual machine”, come da immagine


Viene chiesto da dove installare Windows 7: da CD, o da immagine ISO. Se avete un CD ORIGINALE di Windows 7 inseritelo nel lettore e selezionale /dev/cdrom nel menù a tendina, dopodiché selezionare “rescan disc”, se non riconosce il sistema operativo, come nel mio caso è uguale, come da immagine. Date ok.


Nella prossima finestra selezioniamo il sistema Windows 7 che abbiamo intenzione di installare. Date conferma.

Nella finestra successiva, inseriamo il codice del prodotto originale (potete inserirlo anche in un secondo momento), il vostro nome e la vostra password. Dopo date conferma.


Adesso vi viene chiesto che nome dare alla macchina virtuale, salvo che non vogliate confondervi le idee vi suggerisco di lasciare tutto com'è e andare avanti.

Nella prossima schermata vi viene chiesto quanto spazio dare a Windows, suggerisco di non dare molto spazio, se avete intenzione di installare programmi pesanti dategli anche 40 Giga (se li avete) altrimenti se avete intenzione di mettere solo qualche programmino, consiglio massimo 20/30 Giga...Dopo aver selezionato il peso di Windows 7 date conferma.

Ora vi verrà riproposto il riassunto di tutto quello che avete fatto per creare questa macchina virtuale, non resta che fare qualche modifica all'Hardware. Andate alla voce “Costumize hardware”, come da immagine.


Ora nel Menu a sinistra verrà selezionata automaticamente la prima voce: “Memoria”
Nella sezione di destra potete scegliere la quantità da usare... io consiglio di non superare la metà della vostra RAM (nel mio caso 2 Giga, visto che il mio massimo è 4)


Ora nel menu a sinistra portiamoci alla voce “Floppy”, e in basso possiamo selezionare tranquillamente “Rimuovi”.


Dopo questo ultimo passaggio potete cliccare su “Finish” ed iniziare la procedura d'installazione del nuovo sistema operativo...

Non sapete come installare Windows 7? Niente paura seguite questa guida all'installazione di Windows 7. Nella guida ci sono delle indicazioni a MESSAGGI NOIOSI che non si applicano a questo tipo di programma. Quindi l'installazione risulterà più facile.

Dopo questa installazione per usufruire appieno delle potenzialità di Windows 7 è indispensabile installare Vmware tools, che ci permetterà Avere un sistema operativo al 100% funzionante. Tra poco scriverò anche una guida in merito.

giovedì 26 maggio 2011

PROBLEMI ALL'AVVIO DI SKYPE SU UBUNTU


Alcuni utenti di Skype potrebbero aver riscontrato problemi all'avvio del programma, questo è dovuto un crash che ha avuto il sistema per questo Voip (non dovrebbero essere già le conseguenze che sia passato a Microsoft ;-)

Se avete difficoltà ad accedere a Skype su Ubuntu ecco il comando da terminale che viene suggerito per risolvere l'inconveniente:

mv ~/.Skype/shared.xml ~/.Skype/shared~.xml

In questo modo andiamo a cancellare il file in questione rinominandolo, dopo questa manovra è necessario inserire nuovamente la password.

Non avendo questo problema per il momento non ho potuto verificare, ma il codice è stato preso da fonti molto attendibili, spero di esservi stato d'aiuto!



mercoledì 25 maggio 2011

UBUNTU NON CREA LOBOTOMIZZATI


Ubuntu crea dei "Lobotomizzati", queste sono le parole forti che vengono pronunciate in questo articolo:
http://gadget.wired.it/news/mondo_computer/2011/05/20/sabayon-ubuntu-come-microsoft.html

In questo articolo Canonical viene paragonata a Microsoft, nascondendo agli utenti quello che c'è dietro l'interfaccia e tradendo lo spirito Linux.

Molti Utenti di Ubuntu (mi ci metto dentro tranquillamente) non sono d'accordo con questa affermazione. Anche perché è stato proprio Ubuntu ad aprirci gli occhi e a farci capire come funziona il computer, e non pensiamo che siano le scritte iniziali nascoste (che oltretutto vanno anche a razzo...) a creare un "effetto Windows".

Ubuntu è una distribuzione fatta anche per chi NON PUO' sapere molto di PC, rendendola di fatto più scalabile di Sabayon.

Per capire le scritte che vengono proposte all'avvio o all'arresto di un sistema operativo non è sufficiente solo "usare" un sistema operativo che ti faccia vedere questi dati, ma è indispensabile approfondire determinate tematiche, cosa che molti per motivi di tempo o per interessi diversi non fa...

Tutti noi nel corso delle giornate facciamo cose (guidare una macchina, usare un elettrodomestico ecc) senza conoscere nei dettagli i meccanismi o le procedure, il semplice fatto di dover imparare  i retroscena di tutto quello che usiamo è impossibile!

Con questo non voglio dire che la distro Sabayon non sia valida... anzi... tanto di cappello per un giovane in gamba che si è dato molto da fare nel campo del software libero, creando una distribuzione Linux con diversi sostenitori.



lunedì 23 maggio 2011

RAGIONI DELLA SCELTA DI UNITY


Già da un mese Unity popola i desktop di molti PC con Linux Ubuntu, molti l'hanno amato e molti in vece non hanno dato molte chances a questa interfaccia adottata da Canonical.

Naufragando su internet mi sono imbattuto in in post (inglese) in cui vengono descritte le ragioni matematiche per cui Canonical ha scelto Unity per Ubuntu 11.04. Il tipo l'ha fatta un po' lunga (ma interessante), cercherò di tradurre e andare al sodo.

(votate al mio sondaggio su Unity!!!)

SCIENZA DIETRO LA CONTROVERSA DECISIONE DI UBUNTU UNITY
Il fatto che vi piaccia o no (Unity) dipende dalle vostre abitudini, ecco le 2 decisioni più criticate:
1 Barra lanciatori piazzata al lato sinistro
2 Global menu applicato sulla barra in alto

Alcuni dicono che siano ispirazioni prese da Windows e Mac, altri no. C'è molta logica dietro questa decisione. Metterci nei panni di chi questa interfaccia l'ha disegnata e progettata ci aiuterà a capire il perché.

Per molto tempo gli schermi delle televisioni hanno usato il rapporto 4:3 (il quasi quadrato), questi due numeri rappresentano l'aspetto dello schermo: Larghezza/Altezza schermo. La ragione per cui fu usato questo rapporto è perché Hollywood usava questo rapporto.

Per quanto possano essere grandi gli schermi il rapporto finale era sempre quello di 4:3

Con l'avvento degli HDTV la musica è cambiata, e per migliorare l'eperienza video si passa al 16:9

Questo cambiamento di formato ben dimostra come sia importante non sprecare lo spazio orizzontale rispetto a quello verticale. Questo spinge gli sviluppatori di programmi a sfruttare la verticalità dello schermo. 

Se riflettiamo, fino ad ora Ubuntu con i 2 pannelli Gnome (uno sopra e uno sotto) rendeva lo schermo ancora più lungo (infatti io ho sempre eliminato il pannello basso, per sostituirlo con Cairo Dock).

NUOVO DESIGN CON UNITY!
Ecco che le cose cambiano! Mark Shuttleworth ha preso decisioni radicali per il nuovo Look della sua distribuzione Linux.

Per risparmiare spazio orizzontale la barra del titolo della finestra è integrata con il pannello superiore, comprendendo anche il menu, molto spazio risparmiato.

Dicasi lo stesso per la barra dei lanciatori collocata a sinistra. In questo modo lo schermo viene occupato nella sua verticalità (per non parlare del fatto che scompare)

Ottimo lavoro da parte di Canonical, speriamo che sia apprezzato da più persone ancora, io mi accorgo dell'ottimo lavoro che hanno fatto quando uso Windows e Mac, dove tra tutte le varie barre (sopratutto Windows) sembra di essere intrappolati in uno schermino piccolo.

MIGLIORARE L' ASPETTO GRAFICO DI WINE


Wine graficamente non è accattivante per niente, anzi, diciamo proprio che fa schifo (con tutto il rispetto per quello che c'è sotto la grafica orribile)!

Fortunatamente un rimedio c'è, installando temi grafici! Per migliorare la grafica basta installare uno dei tanti temi grafici per windows XP! Non è detto che tutti siano pienamente compatibili, ma la stragrande maggioranza lo è, basta scaricare un tema nel formato con estensione finale .msstyles

ESEMPIO PRATICO
Istalliamo un tema grafico su Wine che si possa integrare al tema "Ambiance" presente su Ubuntu all'inizio (per intenderci quello nero con i bottoni a sinistra).

Installiamo l'ultimo Wine
Scarichiamo il tema "Ambiance" per Windows XP (nel sito linkato il bottone Download e in alto a destra)
Decomprimete il file che avete scaricato per ottenere la cartella: "ubuntu_light_for_windows_xp_by_freddi67-d2xoqxh"



Ora spingiamo il tasto windows (della tastiera) e nella casella ricerca scriviamo "configura wine", selezioniamolo.
Ecco la finestra che vi compare, e a questo punto selezioniamo la scheda "integrazione Desktop" come da immagine:

Portiamoci alla voce "installa un tema".
Rintracciate il file Light.msstyles che avete scaricato e date conferma
Dopo l'installazione selezionatelo nel menu a tendina in alto a sinistra, sotto la voce "Tema", e date applica! Dalla prossima volta che aprirete vine sarà applicato il vostro nuovo tema!

Potete sbizzarrirvi a cercare il tema per XP che più vi piace, tanto il Web è pieno di temi per XP!

INSTALLARE NUOVO TRANSMISSION BITTORRENT 2.31 SU UBUNTU


Transmission ha finalmente rilasciato la nuova versione del suo client BitTorrent. La versione di questo programma è giunta alla 2.31.

Questo programma è un'ottima soluzione per poter scaricare dei file torrent, io mi trovo anche meglio del osannato uTorrent (non che sia male!). Transmission è leggero e semplice da capire. ecco il sito ufficiale:
http://www.transmissionbt.com/ 

NOVITÀ TRANSMISSION 2.31
Protocollo µTP  supportato
Protocollo UDP supportato
Download di parti più scarse all'inizio
Icona 256 x 256 con design più accattivante

INSTALLARE NUOVO TRANSMISSION 2.31 SU UBUNTU
Istallazione da terminale:
     sudo add-apt-repository ppa:transmissionbt/ppa
     sudo apt-get update
     sudo apt-get install transmission
Con questi 3 comandi aggiungiamo i pacchetti di transmissionbt, poi aggiorniamo i nostri pacchetti e installiamo il nuovo programma.Buon divertimento!

domenica 22 maggio 2011

CAMBIARE TEMA SUONORO UBUNTU


In Ubuntu è possibile cambiare il tema sonoro, ma a questo riguardo non ci sono molte informazioni su internet.

Stanco di questa mancanza su questa distribuzione Linux, ecco che  Dylan McCall ha ideato una "Sound Theme Galley", affinché cambiare i suoni di Ubuntu possa essere un'esperienza semplice, per poter ascoltare anche i suoni prima di poterli installare.

Il programma è ancora alla sua versione "beta", quindi consiglio di non addentrarsi in questa faccenda se non si conoscono ancora bene alcuni aspetti.

Questo è il link del sito (sito molto bello e semplice, oltretutto), al suo interno ci sono tutte le istruzioni per poter installare questo gioiellino. Ripeto, per il momento non è un'operazione ancora definita.
http://people.ubuntu.com/~dylanmccall/soundgallery/


INSTALLARE I FILE .EXE IN UBUNTU CON WINE



















Nel Sito www.ubuntusemplice.com trovi l'articolo aggiornato e completo.
Installare i .exe in Ubuntu grazie a Wine è possibile. ma bisogna mostrare alcuni accorgimenti prima di procedere, anche perché i programmi fatti per Windows, (per quanto gli sviluppatori di Linux siano geniali) rimangono sempre programmi per Windows!

COSE DA VALUTARE PRIMA DI INSTALLARE UN PROGRAMMA CON WINE
Non tutti i programmi possono funzionare con wine!

-Esiste programma nativo per Linux che fa la stessa cosa che voglio fare con questo programma Windows?
Non siate pignoli e abitudinari, scegliete possibilmente un programma nativo per Linux se usate Linux, i programmi girano più veloci, e le possibilità di malfunzionamento sono remote.

-Cosa dice il Web riguardo compatibilità con Wine del programma che intendo installare?
Fate una ricerca su google scrivendo "nome programma wine", se non compare nulla non è buon segno, se ci sono commenti, e spiegazioni su come procedere per installare allora siete a cavallo!

ESEMPIO DI INSTALLAZIONE CON WINE
Installeremo il mitico CCleaner, programma che ci aiuterà a tenere pulito i nostri programmi di Windows nella nostra Ubuntu (questo programma non toccherà assolutamente le cose di Linux, e solo per i programmi installati con Wine)

Scaricare CCleaner

I file .exe per motivi di sicurezza non hanno il permesso di essere eseguiti! Per abilitare i permessi andate sul file .exe scaricato, tasto destro, Proprietà. Ora portatevi alla scheda "Permessi" e spuntate la voce "consentire l'esecuzione del file come programma"


Se state effettuando un'installazione da CD vedrete che questo permesso non potrà essere cambiato, e tanto meno vi farà installare qualcosa!

Per risolvere questo inconveniente basta copiare e incollare tutto il contenuto del programma all'interno di una cartella, e lì cambiare i permessi ed effettuare l'istallazione (quindi installare non da CD)




Una volta cambiato il permesso non resta che andare sul file .exe che abbiamo scaricato (o copiato da un CD insieme alle altre eventuali cartelle del programma) tasto destro, apri con altra applicazione e selezionare Wine per aprire i flie .exe da ora in poi!

Ora cliccate sul .exe e seguite la procedura di installazione del programma, ed ecco il mio CCleaner su Linux Ubntu!


Solo la prima volta è un po' lunga la procedura d'installazione, dalle prossime volte in poi basterà cliccare   2 volte sul .exe come se foste su Windows, e se non vi da i permessi abilitarli come ho scritto sopra!

DOVE TROVO IL PROGRAMMA INSTALLATO CON WINE IN UBUNTU?
Basta spingere il tasto Windows e nella casella di "ricerca" scrivere il nome del programma.

INSTALLARE PROGRAMMI DI WINDOWS IN UBUNTU



















Sul sito www.ubuntusemplice.com trovi l'articolo aggiornato e completo!
Installare un programma di Windows in Ubuntu è possibile! Grazie a Wine potremmo installare i file .exe dentro la nostra Ubuntu.

Molte persone non passano a Linux proprio perché hanno paura di non poter usare le applicazioni preferite presenti in sistemi operativi Microsoft. Effettivamente dobbiamo dire che i Software per Microsoft e Apple sono più accattivanti, e non biasimo chi rimpiange questi programmi.

Io sono un grandissimo sostenitore dell'open source, e ho quasi sempre trovato programmi che soddisfano le mie esigenze, anche se magari sono o leggermente limitati, o più brutti da vedere ma più potenti!
Installare ultimo Wine su Ubuntu
Installare .exe su Ubuntu con Wine
Migliorare aspetto grafico Wine

sabato 21 maggio 2011

INSTALLARE L'ULTIMO WINE SU UBUNTU







Nel sito Ubuntusemplice.com trovi l'articolo aggiornato e completo.
Ora vedremo come installare Wine: il programma che ci permetterà di installare le Applicazioni di Windows con il famoso .exe in Linux Ubuntu.

PROCEDIAMO 
(usare Browser Firefox per questa giuda, altrimenti potrebbe non funzionare qualche passaggio)

Scaricare i pacchetti .deb  per Ubuntu dal sito Wine HQ.
Una vola entrati nella pagina indicata cliccare nella voce "click this link to install the wine1.3 package". Selezionate sempre L'ULTIMA VERSIONE DISPONIBILE, anche se è "beta" come da immagine:



Ora (se avete usato Firefox) vi comparirà una finestra che vi chiederà con quale programma volete aprire il link, se compare la voce in alto "Ubuntu Software Center" non cambiate niente e date l'OK

Ora Attendete che venga aperto Ubuntu Software center, clicca "installa" e attendete che venga effettuato lo scaricamento del programma (poco meno di una ottantina di Mega). Durante la fase di installazione vi verrà anche chiesto di accettare una licenza, date ok e attendete il termine dell'installazione.
Adesso che avete il vostro programma Per i .exe non resta che imparare come installare i programmi, ma questo post lo scriverò domani!

È ARRIVATA LA ROADMAP PER UBUNTU 11.10 ONEIRIC OCELOT



















Ecco la Roadmap di Ubuntu 11.10 Oneiric Ocelot. Per i più ansiosi finalmente è stata mostrata la tabella dei rilasci per il prossimo Ubuntu. Ormai siamo abituati sempre a grandi novità per la nostra distro preferita, quindi non perdiamoci lo sviluppo di questo Ubuntu e proviamo tutti i rilasci intermedi!

Inutile dire che queste date potrebbero essere soggette a dei cambiamenti, ma questi saranno sicuramente sensibili.

- 2 giugno Alpha 1
- 30 giugno Alpha 2
- 4 agosto Alpha 3
- 1 settembre Beta 1
- 22 settembre Beta 2
- 13 ottobre Ubuntu 11.10

Per visualizzare più dettagli sul rilascio visitate la pagina ufficiale dei rilasci di Ubuntu 11.10.

PRESTO ARRIVERÀ KUBUNTU MOBILE 11.10






Kubuntu 11.10 sarà per gli Smartphone e i Tablet! Kubuntu su dispositivi mobili sarà la novità per la prossima uscita dal nome in codice "Oneiric Ocelot", presentata da Harald Sitter.

Grazie quindi alla prossima uscita prevista per il mese di ottobre Kubuntu Mobile sarà definita "stabile", e se desiderate addentrarvi già da ora con la versione Kubuntu Mobile 11.04, potete scaricare Kubuntu mobile dal sito Ufficiale.

Questa versione Mobile di Kubuntu è principalmente progettata per poter funzionare sui Nokia (N900). Come suite d'ufficio sarà presente Calligra Mobile, che sostituirà FreOffice.

L'interfaccia di Kubuntu Mobile non sarà quella di uno schermo di PC in miniatura, bensì ricorderà più l'interfaccia di Android. 

Ci sarà anche un futuro per i Netbook e i tablet, con tanto di supporto per i dispositivi senza tastiera, ma per il momento stiamo parlando di cose ancora troppo future. Niente male!

venerdì 20 maggio 2011

NUOVO KERNEL LINUX 2.6.39





È uscito il nuovo Kernel Linux, che raggiunge la versione 2.6.39.

Per sviluppare questo nuovo Kernel Linux ci sono voluti circa 3 mesi. Prima dell'uscita finale ci sono state ben 7 relase candidate. Questo è il rilascio numero 3 nel corso di quest'anno. 



NOVITÀ KERNEL 2.6.39
Principalmente il nuovo kernel Linux corregge alcuni problemi del "vecchio" (straordinario) 2.6.38.

- Ottimizzata la gestione dei protocolli di Rete.
- Ottimizzata gestione I/O in generale.
- Riduzione della latenza.
- Alleggerimento del carico della batteria per i portatili.
- Migliora la gestione degli IP con la nuova versione di IPsets.
- Miglioramento della scalabilità della file system EXT4.
- Aumento supporto Hardware (Chip grafico Intel GMA500 e schede AMD "Cayman")

Ci sono state delle indecisioni sulla data del rilascio, ma in vista del convegno che ci sarà tra breve non si è voluto rimandare.

Ora non resta che aspettare che questo nuovo Kernel possa approdare su Ubuntu, o addirittura per i più audaci c'è la possibilità di poter compilare il Kernel da soli! (non fatelo se siete inesperti o non avete abbastanza brufoli e occhiali da secchione!!!)

FINESTRE TREMOLANTI CON UBUNTU E COMPIZ





Questo è un effetto davvero spassoso. Con questo effetto di Compiz e Ubuntu le vostre finestre diventeranno gelatinose, della consistenza del budino.

COME ABILITARE LE FINESTRE GOMMOSE
-Installare CompizConfig
-Portiamoci alla voce “effetti”
-spuntiamo la voce “finestre tremolanti”

Se l'effetto ci piace possiamo anche impostare qualche parametro nel suo interno, però il mio consiglio e di effettuare pochi cambiamenti alla volta, in modo da vedere quello che combiniamo, altrimenti rincorreremo le finestre per tutto lo schermo!

mercoledì 18 maggio 2011

EFFETTO ACQUA DI COMPIZ IN UBUNTU




Effetto acqua di CompizConfig a me piace molto, con questo effetto su Ubuntu potremo avere sia il nostro Muose che fa una scia sull'acqua, oppure possiamo avere la pioggia sul nostro schermo (volendo con tanto di tergicristallo..).

PROCEDIAMO
-Istallare CompizConfig
-Installare Componenti extra di Compiz config

Quando siete all'interno del programma scorrete la finestra fino alla voce "effetti".
Spuntate la voce "effetto acqua".

ATTIVARE GLI EFFETTI
Avviare la pioggia: SHIFT  + F9 (SHIFT sarebbe la freccia in su sopra il tasto CTLR)
Avviare tergicristallo: SHIFT + F8 (per il momento si potrebbero avere dei problemi per questo effetto)
Lasciare scia di acqua col Muse: CTRL + SUPER e muovi il muose! (il tasto super è quello con spesso il simbolo di Windows disegnato)

LIGHTDM SOSTITUIRÀ GDM IN UBUNTU 11.10



GDM verrà sostituito da LightDM in Ubuntu. La schermata di accesso per Ubuntu subirà un notevole cambiamento. Esteticamente il programma è molto più accattivante, ed è più orientato verso il consumatore.

Questo programma d'accesso per Ubuntu è veloce, leggero e facilmente personalizzabile. La soluzione ideale potrebbe essere già presente in Ubuntu 11.10 Oniric Ocelot. Quello che rende interessante questa applicazione è il supporto con Javascript, HTML e CSS.

martedì 17 maggio 2011

NOVITÀ DALL'UBUNTU DEVELOPER'S SUMMIT PER ONIRIC OCELOT 11.10



Si è concluso con successo l'Ubuntu Developer's Summit, svolto in Ungheria. Un questa sessione si è discusso sui cambiamenti sostanziali previsti per la prossima versione di Linux Ubuntu, la 11.10, dal nome "Oniric Ocelot".

Si è discusso abbondantemente riguardo alle applicazioni che troveremo all'interno di questa versione subito dopo l'installazione.

THUNDERBIRD
Si sta pensando seriamente di togliere Evolution per sostituirlo con Thuderbird, questa è una scelta niente male, visto che stiamo parlando di un software presente anche in Windows e Mac. Io personalmente uso Thunerbird (e le sue estensioni) da 1 anno, Evolution non mi è mai piaciuto (troppo confusionario come Outlook...).

CHROMIUM
Si sta pensando anche di poter sostituire Firefox con Chromium. Non tutti sono entusiasti per questa scelta. Jeroen Adolfse sostiene FIrefox che sia veramente libero, e un Browsre migliore, se Chromium sarà di default allora lui reinstallerà Firefox, per fare una notevole coppia con Thunderbird. le estensioni di Firefox sono molto interessanti, e lo rendono potente e con un futuro. Io personalmente non ho mai usato seriamente Firefox, non soddisfa le mie esigenze (lavoro con internet) come Opera e Chrome. per il momento Chromium ha delle difficoltà con alcune lingue. 



LIBREOFFICE
Si sta pensando se mantenere la suite installata , o creare un pulsante che dia la possibilità di poterlo fare in un secondo momento dall'utente. Alcuni pensano che sia una cattiva idea, visto che questa suite d'ufficio e una delle cosa con cui Ubuntu sta conquistando più utenti Microsoft. Una delle ragioni principali per cui Libreoffice potrebbe rimanere fuori, è lo spazio ridotto che rimane dopo tutte le nuove librerie.

COPMPUTER JANITOR
Questa applicazione verrà abbandonata, non credo che dispiacerà a qualcuno, io uso Bleachbit. per chi non usasse Ubuntu è un'applicazione come "Ccleaner".

PITIVI
Pare che PiTiVi venga rimosso, e ci auguriamo che possa essere sostituito, visto che un utente Windows adora questi strumenti... Io adoro KDEnlive (non che lo debbano selezionare di default! però provatelo!)

MODIFICARE EFFETTI APERTURA E CHIUSURA FINESTRE IN UBUNTU



In questa guida vedremo come modificare gli effetti di apertura e chiusura delle finestre con Compiz. 

Gli effetti sono molto belli da vedere, quello che consiglio e di non esagerare, alla lunga possono essere noiosi, e possono rallentare il Computer.

PROCEDIAMO
Prima di vedere come cambiare gli effetti, possiamo installare un'aggiunta a CompizConfig, per gli effetti più ganzi...

Apriamo Ubuntu Software Center, e scriviamo nella ricerca: Compiz extra.

Quando compaiono i risultati installiamo la “collezione extra di plugins per compiz” (come da immagine, da me è in inglese)


Ora portiamoci in CompizConfig, e scorriamo la finestra fino a raggiungere la voce “Effetti” poi:

-Mettete la spunta all'aeroplanino di carta “Animations addon” (nel caso la vostra interfaccia Unity impazzisse non vi preoccupate, e a causa della sua immaturità, basta un semplice riavvio e tutto ok)
-Ora entrate nella voce “animazione” (o animations) con una simpatica lampada magica.

ECCO IL VOSTRO PARADISO!
Qui ci sono tutte le schede in ordine:
Apertura, chiusura, minimizzazione ecc...

ESEMPIO PRATICO
voglio cambiare l'animazione in apertura con l'effetto “brucia”, in questo modo le finestre si apriranno con una fiammata.Fate come da immagine:






Non siate restii a sbizzarrirvi e scegliete voi la durata e i parametri... per provare la combinazione che vi piace di più, ce ne sono di belle, basta scegliere... e fate vedere queste cose agli utenti Windows e Mac, se se lo possono permettere!

lunedì 16 maggio 2011

CANONICAL VUOLE 200 MILIONI DI UTENTI IN 4 ANNI PER UBUNTU



Mark Shuttleworth ha posto un obbiettivo. raggiungere 200 milioni di utenti il 4 anni.

Questo è stato evidenziato all'Ubuntu Developer Summit che si è tenuto a Budapest. Quello che Mark ha fatto notare è che l'Opensuorce ha fatto grandi passi, e ora avendo tra le mani una macchina potente, stabile e semplice da usare non resta che diffondere questo Software a più persone possibile. 


QUANTI UTENTI SIAMO PER ADESSO?
Per il momento le stime sono di 12 milioni di utenti, questo significa che mediamente bisognerebbe convincere poco meno di 15 persone ognuno in quattro anni, per un totale di 3/4 persone ogni anno.

Voi quante persone siete riusciti a far passare a Ubuntu?



UBUNTU STUDIO SCEGLIE IL DESKTOP XFCE, SCARTA UNITY E GNOME SHELL



Ubuntu Studio sceglie XFCE. Ecco l'annuncio tradotto:

" ...dopo varie discussioni, ricerche e ripensamenti La squadra di Ubuntu Studio ha deciso di basare il suo progetto su XFCE. La squadra semplicemente non sente che Unity o Gnome Shell possano adattarsi all'utente modello per cui stiamo lavorando..."

Questo non suona molto bene per gli sviluppatori di Ubuntu, ma la decisione è questa. Per la versione di Ubuntu Studio 11.04 la sessione predefinita non è stata Unity, bensì GNOME.

 Una delle motivazioni per cui si scelga XFCE, che sostiene uno degli sviluppatori, è la sua leggerezza e velocità. Il cambiamento decisivo si pensa che venga fatto per l'uscita di Ubuntu Studio 11.10, e ora si discute riguardo ai pacchetti di GMOME da continuare ad usare.



Sia GNOME che XFCE usano le librerie GTK+ per l'interfaccia grafica, ma GNOME (secondo gli sviluppatori) sta intraprendendo una strada troppo alternativa.

Non sarebbe male provare questa distribuzione se non l'avete ancora fatto, potete scaricare Ubuntu Studio dal sito Ufficiale . È una distribuzione interessante per che svolge lavori grafici, audio e video. Praticamente al suo interno sono presenti i migliori programmi per grafica/audio/video gratuiti che esistano. 

Una distribuzione a mio avviso di qualche pecca di praticità. Per esempio nella versione 10.10 non era presente un programma per potersi connettere a internet... moooolto strano! Comunque la soluzione a questo problema la trovate qui in questo mio post (parte finale)... mi auguro che Ubuntu Studio possa eliminare questa pecca.

PERSONALIZZARE BARRA E LAUNCHER DI UNITY IN UBUNTU



Per una versione aggiornata di questa Guida consulta il mio nuovo articolo.
Questa è una guida per poter personalizzare Unity in Ubuntu con Compiz. Unity non è proprio molto flessibile per ora.

 Dato che attualmente Unity è "relativamente" in sviluppo, potrebbe essere questa la causa per cui per il momento non è molto personalizzabile.

Intanto può essere modificato:
-Trasparenza barra orizzontale
-Dimensione barra verticale
-Quando farla apparire



PROCEDIAMO
Installiamo CompizConfig.
Ora portiamoci all'interno del programma e selezioniamo la voce Ubuntu Unity Plugin.
Ora selezioniamo la scheda "Experimental", e li possiamo modificare sia la trasparenza (opacità) della barra orizzontale che la dimensione di quella verticale (per esempio io tengo la dimensione al minimo).

SCEGLIERE QUANDO ATTIVARE LA BARRA VERTICALE
Possiamo anche selezionare quando attivare la barra laterale (launcher) di Uniy, per fare questo, clicchiamo sul tasto di spegnimento a destra, e selezioniamo l'ultima voce infondo "impostazioni di sistema".

Sotto "Personale" ora selezioniamo la voce "Launcher e Menù", e qui possiamo decidere quando far comparire la barra verticali di Unity.